Maria con te

“Madre degna d’amore”

Franz Ittenbach, Mater Amabilis (particolare), Galleria Nazionale, Praga

Le litanie lauretane – 19

Nel preparare il commento alla litania corrispondente all’originale “Mater Amabilis”, mi sono accorto che negli elenchi attuali sono presenti due diverse traduzioni: la prima e forse più diffusa è “Madre degna d’amore”, la seconda è “Madre amabile”.
Ho pensato che entrambe potessero meritarsi un commento, perché sottolineano aspetti diversi dell’“amabilità” di Maria.
In questo numero di Maria con te parto con “Madre degna d’amore”.

Maria con te

“Madre immacolata”

Lorenzo Veneziano e Marcello Fogolino, Madonna delle stelle (particolare), Chiesa di Santa Corona, Vicenza

Le litanie lauretane – 18

Dedico il commento alla litania “Madre Immacolata” a precisare il significato di questa invocazione che traduce la litania latina “Mater intemerata”, il cui significato potrebbe non essere immediato cogliere da parte della maggioranza dei fedeli.
Buona brevissima lettura.

Maria con te

“Madre sempre Vergine”

Giovan Battista Salvi detto il Sassoferrato, Madonna con il Bambino dormiente (particolare), Galleria Nazionale delle Marche, Urbino

Le litanie lauretane – 17

Sul titolo di “Madre sempre Vergine” che diamo a Maria nelle litanie, si potrebbero dire tantissime cose.
Una parte importante del corso di mariologia è proprio il trattato sulla verginità di Maria.
Lungo i secoli molti autori, a cominciare dai Padri della Chiesa, hanno predicato, scritto e pregato su questo mistero della nostra fede.

Maria con te

“Madre castissima”

La Sacra Famiglia (particolare), Chiesa dei Carmelitani, Vienna

L’Invocazione “Madre castissima” delle litanie del Rosario mi dà l’occasione per dissipare un possibile equivoco: “castissima” non è un sinonimo di “sempre vergine”, poiché la virtù della castità è adatta ogni stato di vita.
Lo spazio della pagina è breve e quindi mi limito a poche citazioni del Catechismo della Chiesa cattolica.

Maria con te

“Madre purissima”

Francisco Preciado de La Vega, L’Immacolata Concezione (particolare), Chiesa della Santissima Trinità degli Spagnoli, Roma

Le litanie lauretane -15

Nel commento alla litania “Madre purissima” utilizzo ampie citazioni di un testo di Joseph Ratzinger-Benedetto XVI.
Per ragioni di spazio non cito la fonte, che riporto qui per chi volesse approfondire e leggerlo tutto: si tratta delle pagine 69-73 intitolate “Voi siete puri” del secondo volume Gesù di Nazaret. Dall’ingresso a Gerusalemme fino alla risurrezione (Libreria Editrice Vaticana, 2011).

Maria con te

“Madre della divina grazia”

L'Annunciazione (particolare), Chiesa di S. Francesco, Brescia

Le litanie lauretane -14

Bellissima anche questa volta l’immagine scelta dagli esperti grafici di Maria con te per illustrare ciò che dico a commento della litania “Madre della grazia”.
In questo caso è una annunciazione del secolo XIV affrescata nella Chiesa di san Francesco di Brescia.

Maria con te

“Madre della Chiesa”

La Pentecoste, Cappella di San Sebastiano, Lanslevillard

Le litanie lauretane -13

Ero contento nello scrivere  il commento alla litania lauretana “Madre della Chiesa” nel quale citavo la Pentecoste come uno dei passi del Nuovo Testamento in cui si manifesta il ruolo materno di Maria verso la Chiesa.
Aggiungevo il ricordo che, dal 2018, il lunedì dopo la Pentecoste celebriamo in tutta la Chiesa per decreto di Papa Francesco la memoria obbligatoria di “Maria Madre della Chiesa”.

Maria con te

Pregare per tutti

Perugino, Natività (particolare), Perugia, Collegio del Cambio

Le Litanie lauretane – 1

Quando scrivevo questo commento con cui cominciavo la serie delle riflessioni attorno alle litanie lauretane del Rosario per la rivista Maria con te, doveva essere intorno ai primi giorni di febbraio 2020.
Le iniziavo con un discorso  storico sulla parola litania che si può ricondurre alle prime forme di preghiera dei fedeli durante la Messa.

Maria con te

“Madre di Dio”

Madre del Perpetuo Soccorso, icona di scuola cretese, Roma, Chiesa di Sant’Alfonso all’Esquilino

Le litanie lauretane -12

Maria è la madre di colui che il popolo d’Israele aspettava come “Cristo” “Messia”. Lui dopo essere morto e risorto, dopo quaranta giorni in cui è apparso ai suoi ascende al cielo.
E lo Spirito di Dio che «ha risuscitato Gesù dai morti» (Romani 8,11) e ora è «sempre vivo per intercedere» per noi (Ebrei 7,25). 
Così la invochiamo nella prima delle litanie materne del Rosario.

Maria con te

“O clemente, o pia”

Madonna della Clemenza (particolare), Roma, Pantheon

Salve Regina – 18

Con questo commento concludo su Maria con te le riflessioni brevi sulle varie parti della Salve Regina.
Considero le ultime parole come complimenti a Maria.
In questo modo possiamo considerare complimenti a Maria anche varie delle parole precedenti di questa preghiera antica e molto amata.