Maria con te

Tabernacolo dell’Eterna Gloria

Icona del Calice inesauribile, Monastero di Vysotsky, Serpukhov, Russia

Le litanie lauretane – 37

Per entrare nel significato di questa litania, richiamo “il tabernacolo” – cioè la tenda della presenza di Dio costruita da Mosè su indicazioni ricevute direttamente da Dio – e la domanda dei primi discepoli nel vangelo di Giovanni: “Maestro, dove dimori?”

Maria con te

“Tempio dello Spirito Santo”

Maria e lo Spirito Santo (particolare), Notre-Dame de Fourvière, Lione

Le litanie lauretane – 36

Nel rileggere il mio commento a questa litania mariana, mi sono accorto che, dopo aver citato alcune frasi della scrittura relative all’inabitazione dello Spirito Santo nell’anima del cristiano, sono passato alle frasi relative alla presenza dello Spirito Santo in Maria, sia nell’Incarnazione del Verbo che nella sua prima manifestazione a Elisabetta.

Maria con te

“Causa della nostra gioia”

Domenico Muratori, Madonna dell’Archetto (particolare), chiesa di Santa Maria Causa Nostrae Laetitiae, Roma

Le litanie lauretane – 35

In questo periodo di preoccupazioni, tensioni, angustie, timori e incertezze, si affaccia il volto di Santa Maria, Causa della nostra gioia, a indicarci di rivolgerci a lei per ritrovare, se l’avessimo perduta, e aiutare altri a ritrovare, la gioia, la serenità, la speranza.

Maria con te

“Sede della Sapienza”

Marko Ivan Rupnik, Sedes Sapientiae, Città del Vaticano

Le litanie lauretane – 34

Per illustrare questa antica e suggestiva invocazione mariana, l’ufficio grafico di Maria con te ha scelto questa volta un’icona a mosaico di Marko Ivan Rupnik.
Teologo insigne e mosaicista, molti lo conoscono per i suoi libri o le sue meditazioni, altri per i suoi mosaici, alcuni dei quali sono in Vaticano.
Uno si trova ad esempio sulle tre pareti della cappella Redemptoris Mater, nella seconda loggia del palazzo apostolico, donata a Giovanni Paolo II nel 1999 dal collegio cardinalizio utilizzando un’ampia stanza cinquecentesca non affrescata.

Studi Cattolici

Gesti di Gesù che educano

Moltiplicazione dei pani e dei pesci, Sant'Apollinare Nuovo, Ravenna

La moltiplicazione dei cinque pani e due pesci, la successiva tempesta sul lago e Gesù che cammina sulle acque e poi salva Pietro, l’incontro con la cananea, sono tre episodi che commento nell’articolo apparso sul numero 716 di Studi Cattolici.

Maria con te

Specchio della santità divina

San Gioacchino, sant’Anna e la piccola Vergine Maria (particolare), Chiesa del convento dei Cappuccini, Cordoba

Le litanie lauretane – 33

L’invocazione litanica “speculum iustitiae” diventa in italiano “specchio della santità divina” e mi ha suggerito alcune considerazioni sulla santità di Maria e sulla santità dei fedeli che la invocano.

Maria con te

“Vergine fedele”

Raffigurazione della Virgo Fidelis con la fiamma dell’Arma dei Carabinieri

Le litanie lauretane – 32

In questo breve commento cerco di evidenziare il concetto di fedeltà che si estrapola da alcuni passi del Vangelo, dai quali si evince che la fedeltà per Gesù ha una dimensione di intraprendenza ed è contrapposta all’immobilismo della paura.

Maria con te

“Vergine Clemente”

Virgo Clemens, immagine devozionale francese

Le litanie lauretane – 31

Guardo con tenerezza l’immagine di Maria scelta per illustrare questa litania.
La clemenza:  caratteristica così dolce della sua personalità.
E mi viene in mente che le litanie lauretane concorrono nella loro ricchezza e nella loro varietà, a delineare la ricchezza immensa dei doni della persona di Maria, nostra madre.

Maria con te

“Vergine potente”

Virgo Potens, Santuario di Nostra Signora della Misericordia e San Lorenzo, Sestri Ponente

Le litanie lauretane – 30

Abitualmente le immagini che accompagnano i miei brevi commenti alle litanie lauretane su Maria con te, sono riproduzioni di quadri.
In questo caso invece è la statua della “Virgo Potens” nel santuario di nostra signora della Misericordia e San Lorenzo, a Sestri Ponente.