Meditazioni, Quaresima e Pasqua

Il Risorto, Emmaus e l’Eucaristia

Rembrandt, Cena in Emmaus, Museo Jacquemart-André, Parigi

La meditazione sulla Risurrezione di Gesù quest’anno la prendo da antichi commenti al Vangelo di Luca che racconta l’incontro sul cammino per Emmaus.
Li rileggo e qua e là, li integro e commento.
Furono pubblicati nel libro Ho desiderato ardentemente. Incontrare Cristo nell’Eucaristia (Paoline, 2005).
Buona Pasqua con l’Eucaristia!

Meditazioni, Quaresima e Pasqua

Le famiglie nel mistero pasquale di Gesù

Meditazione per la pagina Facebook di Edizioni Ares

Edizioni Ares, che sta ultimando la preparazione di un mio libro che uscirà per il mese di maggio dal titolo Maria come amica, mi ha chiesto una meditazione sulla Pasqua da diffondere sulla pagina Facebook di Ares.
È andata in onda il 31 marzo, mercoledì santo, alle 21.00.
Ho scelto come visuale quella della famiglia nella passione e morte e risurrezione di Cristo e all’inizio spiego il perché.
Cerco di evidenziare la presenza della Trinità come famiglia di Dio, della famiglia di Nazareth, di alcune famiglie che sono entrate in contatto con la passione di Gesù e della famiglia dei suoi discepoli.

Meditazioni, Quaresima e Pasqua

Uno sguardo sugli apostoli nel triduo Pasquale

Cima da Conegliano, Incredulità di san Tommaso, National Gallery, Londra

Propongo una meditazione che ho tenuto on line ai preti della zona “Decanato di città studi, Lambrate, Venezia” a Milano in cui si trova la scuola dove lavoro.
Sono 45 preti. Mi ha invitato a tenere la meditazione don Gianluigi Panzeri, parroco di san Nereo e Achilleo, e decano eletto di questo gruppo i sacerdoti. Ci siamo conosciuti proprio perché parroco della sede principale delle scuole Faes, in via Amadeo, e sostenitore appassionato del lavoro educativo che lì si fa.
Nella sua parrocchia predico mensilmente a un gruppo di papà di alunni della scuola, un ritiro serale.
Per orientarmi mi ha detto solo una cosa: siamo preti indaffarati in tante cose e rischiamo di arrivare alla Pasqua preparando gli altri ma non preparando noi stessi.

Letto e commentato, Trasmissioni Radio Maria

Natanaele

Acquerello di Anna Maria Trevisan

Sorpresi dall’amore. Incontri personali con Cristo – Decimo capitolo

 L’11 febbraio a Radio Maria ho letto e commentato il capitolo decimo di Sorpresi dall’Amore che si intitola “Non servono gli entusiasmi” e tratta dell’incontro con Gesù di Natanaele, portato dall’amico Filippo.
“Natanaele è di Cana di Galilea. Risponde a Filippo: «Da Nàzaret può venire qualcosa di buono? » (Gv 1,46). L’amico conosce il carattere forte di Natanaele, sa che non può competere con lui nell’interpretazione delle Scritture e apprezza il suo gusto per la verità e la sua abitudine a verificare ogni cosa. Allora lo invita: vieni anche tu, incontralo, te lo presento. Vieni e vedi con i tuoi occhi, poi deciderai tu se venire con noi, con lui.”

San Giuseppe, Siamo noi

Giuseppe custode della Chiesa

Il giorno dedicato a san Giuseppe del 2021 è stato proprio speciale perché cuore dell’anno dedicato a lui, che va dallo scorso 8 dicembre 2020 fino al prossimo 8 dicembre 2021.
La trasmissione Siamo noi che va in onda nei cinque giorni feriali su TV2000 dalle 15.20 alle 16.00 e approfondisce argomenti vari di attualità, gli ha dedicato la puntata del 19 marzo 2021.
Tra gli ospiti chiamati a parlare di lui hanno chiesto anche a me, soprattutto a motivo del libro Giuseppe e Maria. La nostra storia d’amore e grazie anche all’articolo pubblicato recentemente sullo speciale di Famiglia Cristiana dedicato al patrono della Chiesa.
Presenti in collegamento anche suor Rebecca a cui chiedono delle immagini di san Giuseppe nell’arte, poi due collegamenti con Nazaret e uno con Asti e una realtà ecclesiale ispirata a san Giuseppe.

Meditazioni, San Giuseppe

San Giuseppe e il sentirsi inadeguato

Acquerelli di Anna Maria Trevisan

In questa meditazione accenno alla crescita della devozione per san Giuseppe lungo la storia della Chiesa e all’Importanza di questa devozione in san Josemaría e nell’Opus Dei.
In questa meditazione mi chiedo se san Giuseppe di fronte alla grandezza del compito ricevuto da Dio possa essersi sentito inadeguato, non all’altezza. Penso di sì, basandomi su aspetti del vangelo.

Letto e commentato, Trasmissioni Radio Maria

Una peccatrice di quella città

Acquerello di Anna Maria Trevisan

Sorpresi dall’amore. Incontri personali con Cristo – Nono capitolo

Il nono capitolo di Sorpresi dall’Amore, che si intitola “So solo baciare”, vede come protagonista il personaggio senza nome che è presentato da Luca nel capitolo settimo del suo Vangelo come “una donna, una peccatrice di quella città”, che “all’insaputa di Simone fariseo, entra nella sua casa, dove Gesù è ospite. Ha con sé un vasetto di profumo. Cerca Gesù. Ne ha sentito parlare, sente che Dio è in lui. Conosce la sua compassione per i poveri, sa che guarisce i malati, e sente dentro di sé la povertà più grande, la malattia più grave: vuole che Gesù la guarisca […]”.

Letto e commentato, Trasmissioni Radio Maria

Il cieco dalla nascita

Acquerello di Anna Maria Trevisan

Sorpresi dall’amore. Incontri personali con Cristo – Ottavo capitolo

Il 14 gennaio Radio Maria ha ospitato un’altra puntata delle trasmissioni intorno al libro Sorpresi dall’Amore, nella quale il protagonista è il cieco nato.
Ho letto e commentato infatti il capitolo “Non scotta più il sole”, dove racconto l’episodio dell’incontro di Gesù con il cieco dalla nascita, cercando di entrare nell’animo del personaggio.

Letto e commentato, Trasmissioni Radio Maria

Malato da trentotto anni

Acquerello di Anna Maria Trevisan

Sorpresi dall’amore. Incontri personali con Cristo – Settimo capitolo

Il personaggio del Vangelo protagonista del capitolo “Nella massa ciascuno è conosciuto” di Sorpresi dall’amore è quello che popolarmente viene spesso chiamato “il paralitico della piscina probatica”, ma che il vangelo definisce semplicemente come “un uomo che da trentotto anni era malato”. Era dunque una malattia cronica e molto invalidante, ma non è detto che fosse una paralisi.

Papa Francesco, Trasmissione Radio Mater

Il nostro amore quotidiano

Francesco Prata, Sposalizio di Maria Vergine, Chiesa di S. Francesco, Brescia

Spunti di riflessione sugli insegnamenti di Papa Francesco

Nella trasmissione del 22 febbraio su Radio Mater, ho iniziato a leggere e commentare il capitolo quarto di Amoris Laetitia, “L’amore nel matrimonio”.
La prima parte di questo capitolo quarto si intitola “Il nostro amore quotidiano” e fa un’esegesi spirituale molto acuta delle caratteristiche della carità secondo l’inno paolino della prima lettera ai Corinzi, applicandole all’amore matrimoniale.
I primi due passi su cui mi soffermo sono: la carità è paziente, benevola è la carità.