Commento al Vangelo, Quaresima e Pasqua

Quelle ferite di Gesù

Caravaggio, Incredulità di san Tommaso (particolare), Bildergalerie, Potsdam

Commento al vangelo della II domenica di Pasqua o della Misericordia (anno B)

Nella domenica della misericordia rileggiamo l’apparizione di Gesù nel Cenacolo, la sera del giorno della sua risurrezione con l’assenza di Tommaso, e il suo seguito, otto giorni dopo, con Tommaso presente e destinatario della misericordia di Gesù.

Maria con te

“Regina delle vergini”

Regina Virginum, Abbazia di Einsiedeln, Svizzera

Litanie lauretane – 57

Nel numero di Maria con Te che esce nell’ottava di Pasqua, la rubrica La voce de Rosario pubblica il mio commento alla litania “Regina delle vergini”, che mi dà la possibilità di approfondire il dono della verginità anche in riferimento al matrimonio cristiano, soprattutto attraverso due citazioni importanti, una di Giovanni Paolo II e una di Papa Francesco da Amoris Laetitia

Maria con te

“Regina dei testimoni della fede”

Lorenzo Lotto, Madonna del Rosario (particolare), Chiesa di San Domenico, Cingoli

Litanie lauretane – 56

In questo breve commento all’invocazione a Maria come regina dei confessori o dei testimoni della fede, cito una frase di Benedetto XVI: «Per fede, nel corso dei secoli, uomini e donne di tutte le età, il cui nome è scritto nel Libro della vita (cfr. Ap 7,9;13,8), hanno confessato la bellezza di seguire il Signore Gesù là dove venivano chiamati a dare testimonianza del loro essere cristiani: nella famiglia, nella professione, nella vita pubblica, nell’esercizio dei carismi e ministeri ai quali furono chiamati» (Porta fidei, 13).

Commento al Vangelo, Quaresima e Pasqua

Gesù ci lava i piedi lungo la storia

Jacopo Tintoretto, Lavanda dei piedi, Chiesa di San Moisè, Venezia

Commento al vangelo del giovedì santo

Il vangelo della messa vespertina del giovedì santo “In cena Domini”, nella cena del Signore, nel rito Romano è preso dal Vangelo di Giovanni, all’inizio del capitolo 13, quando incomincia la narrazione dei discorsi di quella cena, con l’episodio della lavanda dei piedi. 

Commento al Vangelo, Quaresima e Pasqua

Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?

Tintoretto, La crocefissione, Musei Civici, Padova

Commento alla domenica delle Palme (anno B)

Nella domenica delle Palme, nelle messe di rito romano, si legge la passione di Gesù nel racconto di uno dei vangeli sinottici.
Nell’anno B tocca al Vangelo di Marco. In questo commento cito alcune frasi del salmo 22 (21) che comincia con lo straziante grido di abbandono. Ma nello scorrere tutto il Salmo scopriamo la rivelazione della preghiera di Gesù sulla croce, che si conclude con la lode a Dio che lo ha ascoltato e soccorso. 

Maria con te

“Regina dei martiri”

Francisco Goya, Regina dei martiri, Cattedrale di Saragozza, Spagna

Litanie lauretane – 55

Il commento alla litania “Regina dei martiri” viene pubblicato nel numero di Maria con te della Domenica delle Palme, in edicola dal 25 marzo, e può contribuire a considerare il mistero della madre sotto la croce.
“Visse con il cuore unito a Gesù la cattura, i processi, la notte in prigione, la flagellazione, l’incoronazione di spine, la crocifissione, la morte, il colpo di lancia, la sepoltura. Fu la prima martire senza morire.”.

Articoli

Preparazione alla Pasqua aiutati da san Giuseppe

Acquerello di Anna Maria Trevisan

Giuseppe Zois è un giornalista di lunga esperienza che attualmente cura un sito on line di informazione www.atmsfere.news.
Ha presentato il mio libro Giuseppe e Maria. la nostra storia d’amore quando era uscito da poco.
Avvicinandosi la Pasqua lo presenta e offre ai lettori di “Atmosfere” con la lettura dell’ultimo capitolo “Giuseppe nel mistero pasquale di Gesù”: un modo di vivere la preparazione alla Pasqua aiutati da san Giuseppe.

Commento al Vangelo, Quaresima e Pasqua

Il paradosso del chicco di grano

Vincent van Gogh, Seminatore al tramonto, Museo Kröller-Müller, Otterlo

Commento al Vangelo quinta domenica di quaresima (anno B)

Nella quinta domenica di Quaresima dell’anno B leggiamo dal Vangelo di Giovanni l’episodio dei greci che lo vogliono vedere e le parole che di conseguenza Gesù dice ad Andrea e a Filippo.
Una profezia della sua passione, con l’immagine del chicco di grano che morendo diventa fecondo e con la teofania del Padre che conferma le sue parole. In conclusione le famose parole della Tractio crucis: “quando sarò innalzato da terra attirerò tutti a me”.

Maria con te

“Regina degli apostoli”

Beato Angelico, Trittico del giudizio universale, ascensione e pentecoste (particolare), Galleria nazionale di Palazzo Corsini, Roma

Litanie lauretane – 54

“I primi due che seguono Gesù gli chiedono: «Maestro, dove dimori?». E Gesù: «Venite e vedrete», li portò con sé e rimasero con lui fino a sera inoltrata. Se in quella casa c’era Maria, comincia a essere la loro regina.”.
È anche Regina di tutti i cristiani che sono chiamati a essere apostoli nella Chiesa e nel mondo con il battesimo.