Maria con te

“Causa della nostra gioia”

Domenico Muratori, Madonna dell’Archetto (particolare), chiesa di Santa Maria Causa Nostrae Laetitiae, Roma

Le litanie lauretane – 35

In questo periodo di preoccupazioni, tensioni, angustie, timori e incertezze, si affaccia il volto di Santa Maria, Causa della nostra gioia, a indicarci di rivolgerci a lei per ritrovare, se l’avessimo perduta, e aiutare altri a ritrovare, la gioia, la serenità, la speranza.

Maria con te

“Sede della Sapienza”

Marko Ivan Rupnik, Sedes Sapientiae, Città del Vaticano

Le litanie lauretane – 34

Per illustrare questa antica e suggestiva invocazione mariana, l’ufficio grafico di Maria con te ha scelto questa volta un’icona a mosaico di Marko Ivan Rupnik.
Teologo insigne e mosaicista, molti lo conoscono per i suoi libri o le sue meditazioni, altri per i suoi mosaici, alcuni dei quali sono in Vaticano.
Uno si trova ad esempio sulle tre pareti della cappella Redemptoris Mater, nella seconda loggia del palazzo apostolico, donata a Giovanni Paolo II nel 1999 dal collegio cardinalizio utilizzando un’ampia stanza cinquecentesca non affrescata.

Maria con te

Specchio della santità divina

San Gioacchino, sant’Anna e la piccola Vergine Maria (particolare), Chiesa del convento dei Cappuccini, Cordoba

Le litanie lauretane – 33

L’invocazione litanica “speculum iustitiae” diventa in italiano “specchio della santità divina” e mi ha suggerito alcune considerazioni sulla santità di Maria e sulla santità dei fedeli che la invocano.

Maria con te

“Vergine fedele”

Raffigurazione della Virgo Fidelis con la fiamma dell’Arma dei Carabinieri

Le litanie lauretane – 32

In questo breve commento cerco di evidenziare il concetto di fedeltà che si estrapola da alcuni passi del Vangelo, dai quali si evince che la fedeltà per Gesù ha una dimensione di intraprendenza ed è contrapposta all’immobilismo della paura.

Maria con te

“Vergine Clemente”

Virgo Clemens, immagine devozionale francese

Le litanie lauretane – 31

Guardo con tenerezza l’immagine di Maria scelta per illustrare questa litania.
La clemenza:  caratteristica così dolce della sua personalità.
E mi viene in mente che le litanie lauretane concorrono nella loro ricchezza e nella loro varietà, a delineare la ricchezza immensa dei doni della persona di Maria, nostra madre.

Maria con te

“Vergine potente”

Virgo Potens, Santuario di Nostra Signora della Misericordia e San Lorenzo, Sestri Ponente

Le litanie lauretane – 30

Abitualmente le immagini che accompagnano i miei brevi commenti alle litanie lauretane su Maria con te, sono riproduzioni di quadri.
In questo caso invece è la statua della “Virgo Potens” nel santuario di nostra signora della Misericordia e San Lorenzo, a Sestri Ponente.

Maria con te

“Vergine degna di lode”

Sandro Botticelli, Madonna del Magnificat (particolare), Galleria degli Uffizi, Firenze

Le litanie lauretane – 29

La lode è una modalità della preghiera rivolta a Dio, o a Maria o ai santi ed è anche un bellissimo modo umano di esprimere gioia, gratitudine e apprezzamento sincero nel contemplare le qualità di una persona.
La lode per Maria raduna in sé entrambi gli aspetti.

Maria con te

“Vergine degna d’onore”

Piero di Cosimo, L’Immacolata con i santi Caterina, Margherita e Giovanni, Galleria degli Uffizi, Firenze

Le litanie lauretane – 28

Ho scoperto che dicendo a Maria il complimento di questa litania, dichiariamo una dimensione che è propria dell’amore filiale e dell’amore sponsale.

Maria con te

“Vergine prudentissima”

Hans Memling, Vergine col Bambino e due angeli (particolare), Abbazia di San Osyth, Inghilterra

Le litanie lauretane – 27

Ecco il mio breve commento alla litania “Vergine prudentissima” sul numero del 6 settembre di Maria con te.
La prudenza è una virtù bellissima e a volte poco conosciuta nel suo vero significato. 

Maria con te

“Madre della speranza”

Madonna della Speranza con i santi Antonio da Padova e Nicola da Tolentino (particolare), Giuliano di Roma, Frosinone

Le litanie lauretane – 26

Anche nello scrivere questo commento alla nuova litania, “Madre della speranza”, pensavo che si potrebbe scrivere un libro su questo tema.
Pensate solo che al termine della Spe Salvi di Benedetto XVI e al termine di Ecclesia in Europa di San Giovanni Paolo II ci sono due lunghe preghiere bellissime originali alla Madre della Speranza.
Viene da pensare: come abbiamo fatto finora senza questa litania?
Grazie a Dio, alla sua Madre e a Papa Francesco perché questa lacuna è stata colmata.