Senza categoria

LA MADONNA CHE SORRIDE

Una giovane donna che avrebbe piacere e bisogno di vedere la Madonna che sorride, mi chiede come mai sono tutte dipinte o scolpite con il volto serio, pensoso, a volte anche triste. La tradizione iconografica immagina il pensiero di Maria sulla spada che le attraverserà l’anima, il pensiero della futura passione del Figlio…però nel Vangelo c’è Maria che esulta di gioia nello Spirito Santo, che canta il Magnificat, che danza al pensiero delle cose grandi che Dio ha operato in lei. Sicuramente, nonostante le difficoltà della vita, che non sono state poche, la Madonna, ne sono certo, sorrideva, molto. Rideva. Di gusto, alle battute che Giuseppe sapeva fare per sdrammatizzare i momenti difficili. Tranne quando lo persero, a dodici anni. Allora si che erano angosciati. Poi si rasserenarono quando lo ritrovarono nel tempio. Capirono che la loro vita era seguita e protetta da Dio Padre e dai suoi Angeli. Vorrei pero ritrovare e ripresentare immagini nelle quali la Madre di Dio è rappresentata sorridente. Se i lettori me le segnalano, o me le inviano, le posso aggiungere a questa pagina o in altri post, per mostrarle a quella giovane e a tutte le persone che sentono il bisogno di vedere Maria, la nostra Madre, che sorride. Che sorride a noi suoi figli, per incoraggiarci.  Con una rapidissima ricerca sono riuscito a trovare tre quadri di Antonio Allegri, detto il Correggio. (Nato e morto a Correggio,1489-1534), uno dei grandi pittori italiani del rinascimento, che predilige il sorriso di Maria.

Oggi 13 febbraio mi segnalano questa famosa immagine della Madonna di Toledo dove il sorriso di Maria è molto visibile e provocato dall’affetto giocoso di suo Figlio:

la stessa statua vista nel coro della cattedrale:

Alessandro con Daniela mi mandano questa immagine di Maria nella chiesa di sant’Alessandro in Zebedia a Milano, nella quale contemplano il sorriso di Maria verso suo figlio:

L’esperta Michela Eremita mi manda questi disegni di Leonardo per volti della Madonna. Veramente tendeva sempre al sorriso!

Qualcuno parla di enigmaticità di Leonardo, ma vediamo altre sue Madonne chiaramente sorridenti:

E’ la Madonna col Bambino e fiori, al museo dell’Ermitage di san Pietroburgo, detta anche Madonna Benoit, dal suo ultimo proprietario che la espose a san Pietroburgo, quando la si riteneva perduta. Forse una delle prime opere di Leonardo in autonomia dal suo maestro.
Ancora: ammiriamo questo studio per  la Madonna con sant’Anna, entrambe molto sorridenti, felici della vita e della benedizione divina assolutamente unica che hanno ricevuto: essere la madre e la nonna del Dio incarnato.

Un ultimo disegno, per ora, di Leonardo: studio di testa per la Madonna: la si vede beata a contemplare il Bambino che si nutre del suo latte:

Una assidua lettrice del blog mi segnala che nella cattedrale di Barcellona, nella seconda cappella della navata laterale sinistra è venerata la Virgen de la  Alegrìa, la Madonna dell’allegria, o della gioia. Pur mantenendo uno sguardo verso il futuro un po’ assorto, accenna ad un sorriso per i giochi che il Bambino fa nel  suo grembo. E’ opera di José Maria Camps y Arnan (1945) in alabastro:

a proposito di Madonna dell’allegria, in Spagna chiamano così le statue della Madonna che portano in processione il giorno di Pasqua per rivivere l’incontro con suo Figlio Risorto: eccone tre esemplari, la Virgen de la alegrìa di Granada:

quella di Valladolid:
Quella di Soria:
Ritraggono in modo diverso il momento di gioia dell’incontro con Cristo Risorto. A questo proposito mi sovviene che sulla copertina di una dei miei libri, quello sui misteri del Rosario, è riportato un particolare di una tavola di Salvatore Fiume che ritrae il volto di Maria proprio nel sublime momento dell’incontro con il  Figlio Risorto, porta sul volto i segni del dolore e della sorpresa, ma si sta aprendo al sorriso:
Mi segnalano anche un sorriso su volto di Maria nel dipinto di Gauguin a Tahiti, che riporta la scritta La Orana Maria, che significa in Taitiano, Ti saluto Maria. Un angelo segnala a due donne Maria con il bambino. Ritratto con gesti e costumi tahitiani. Nel particolare del volto si può notare il sorriso.

Altra immagine di Madonna col Bambino sorridente. Lo scapolare del Carmelo sul braccio.

3 pensieri su “LA MADONNA CHE SORRIDE”

  1. Caro Don Andrea Mardegan,
    grazie per il suo studio alla ricerca delle Madonne sorridenti: quelle di Toledo e le Virgenes de la Alegria sono veri contributi sconosciuti in Italia. Volevo chiederle: la prima sul suo blog, quella di 'copertina' diciamo, è anch'essa del Correggio ?
    Io sono uno studioso indipendente e mi occupo principalmente di comparazioni e corrispondenze in ogni campo fra occidente e Oriente.

    Ancora grazie e un caro saluto,
    Nicola Licciardello

  2. Caro Nicola, grazie del tuo commento che purtroppo vedo solo ora…si, la risposta è si. E una Madonna col bambino e san Giovannino, del Correggio, conservata all'Art Institute of Chicago. Si trova facilmente anche su Wikipedia.

  3. Valter Izzo dice:

    Ho in programma di realizzare un sito avente come logo la prima delle due foto della Madonna di Toledo. Ci sono obiezioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.