Commento al Vangelo, Vangelo della domenica

Nella terra dove è cominciato tutto

Luca Signorelli, Comunione con gli apostoli (particolare), Cortona, Museo Diocesano

Commento al Vangelo della solennità dell’Ascensione del Signore

L’Ascensione del Signore in cielo che in alcuni luoghi si celebra nel giovedì della sesta settimana dopo Pasqua, esattamente 40 giorni dopo la Risurrezione, noi la celebriamo nella settima domenica dopo Pasqua per motivi pastorali, perché molti possano esistere alla messa dell’ascensione essendo il giovedì giorno lavorativo.
Nell’anno A si legge il racconto dell’Ascensione secondo il vangelo di Matteo. Ecco un mio commento.

Commento al Vangelo, Quaresima e Pasqua

Il nostro libero amore per Cristo

Paolo Veronese, Ultima cena, Milano, Pinacoteca di Brera

Commento al Vangelo della VI domenica di Pasqua

Nella sesta domenica di Pasqua continuiamo a leggere nel Vangelo della Messa alcune parole dell’ultima cena con le promesse di Gesù, il suo testamento spirituale, le sue parole di rassicurazione nel momento in cui sta per affrontare la morte in croce, il sepolcro e la risurrezione.

Commento al Vangelo, Quaresima e Pasqua

Io sono la porta delle pecore

Gerusalemme, Porta de leoni o di Santo Stefano, vicino a dov'era un tempo la porta delle pecore

Commento al Vangelo della IV domenica di Pasqua (anno A)

Gesù si presenta come la porta delle pecore attraverso la quale si entra nell’ovile o si esce per andare al pascolo. E si contrappone ai ladri e ai briganti che non passano dalla porta ed entrano per rubare, uccidere e distruggere. Lui invece vuole dare la vita e in abbondanza.

Commento al Vangelo

Tommaso come noi

Icona di San Tommaso Apostolo (particolare), Laboratorio del gruppo vocazionale "Casa S.Andrea" del Seminario di Padova

Seconda domenica di Pasqua (Anno A)

Il Vangelo che si legge nella messa della seconda domenica di Pasqua o domenica della misericordia, che conclude l’ottava di Pasqua che abbiamo vissuto nella liturgia come se fosse un unico giorno di Pasqua, riporta l’apparizione di Gesù nel cenacolo la sera del primo giorno dopo il sabato, e la seconda apparizione rivolta in particolare a Tommaso sempre nella stesso luogo, otto giorni dopo. 

Commento al Vangelo, Quaresima e Pasqua

Leggere il Vangelo di Lazzaro in piena pandemia

Commento al Vangelo della quinta domenica di Quaresima (anno A)

Dall’ultimo dopoguerra, mai forse il vangelo della morte e risurrezione di Lazzaro è stato letto, dalle nostre parti, in un clima così vicino alle circostanze di quell’episodio.
Anche se la malattia di Lazzaro non dipese da epidemia, per ciò che sappiamo, ma la sua morte per malattia rapida e mortale è esperienza molto diffusa in molte famiglie oggi, a causa della pandemia in corso.
Avevo scritto questo commento mesi fa e ho cercato di attualizzarlo applicandolo al nostro oggi.

Commento al Vangelo, Quaresima e Pasqua

Alla piscina di Siloe

El Greco, Guarigione del cieco nato, 1570-76, Parma, Galleria Nazionale

Commento al Vangelo della quarta domenica di Quaresima (anno A)

Nella quarta domenica di Quaresima (anno A) leggiamo nella Messa il Vangelo del cieco dalla nascita guarito da Gesù alla piscina di Siloe.
Lungo e per certi versi angosciante brano del Vangelo se lo leggiamo sottolineando l’incredulità, la prepotenza e il sopruso della libertà da parte di farisei, sinagoga, opinione pubblica e chiacchiere di strada.