Apostoli, Commento al Vangelo

Eppure facciamo festa

Carlo Crivelli, Santi Pietro e Paolo (particolare), National Gallery, Londra

Commento al Vangelo della solennità dei Santi Pietro e Paolo

Nella solennità dei Santi Pietro e Paolo leggiamo nella messa del giorno la confessione di fede di Pietro a Cesarea di Filippo. Nel mio commento metto in evidenza il paradosso cristiano di festeggiare nella liturgia eventi umanamente tragici come il martirio dei cristiani.

Commento al Vangelo, Vangelo della domenica

La ricompensa del profeta

Vittore Carpaccio, Vocazione di San Matteo (particolare), Scuola di San Giorgio degli Schiavoni, Venezia

Commento al Vangelo della tredicesima domenica del tempo ordinario dell’anno A

Domenica 28 giugno 2020, tredicesima domenica del tempo ordinario dell’anno A, leggiamo in continuità con le scorse domeniche la conclusione del discorso missionario del capitolo 10 di san Matteo. Con parole forti e dense di grandi promesse di Gesù.

Commento al Vangelo, Sacro Cuore

Nel cuore di Cristo amarezze e gioie

Pompeo Girolamo Batoni, Il Sacro Cuore di Gesù (particolare), Chiesa del Nome di Gesù, Venezia

Il Sacro Cuore di Gesù è una solennità bellissima, ma si celebra di venerdì e forse molti credenti se la perdono perché è feriale e con il lavoro non è facile andare a Messa.
Per chi riesce e per chi non riesce ad andare a Messa oggi, ecco un mio breve commento alla liturgia della parola di questa festa.

Commento al Vangelo, Vangelo della domenica

Nella casa dell’ultima cena

Jean II Restout, Pentecoste, Parigi, Museo del Louvre

Commento al Vangelo della Pentecoste, anno A

Nel Vangelo della messa di Pentecoste dell’anno A, la Chiesa ci propone la lettura della “prima Pentecoste”, il soffio dello Spirito Santo che Gesù manda ai suoi discepoli radunati nel Cenacolo, la sera dello stesso giorno in cui Lui è risorto e si presenta da loro.

Commento al Vangelo, Vangelo della domenica

Nella terra dove è cominciato tutto

Luca Signorelli, Comunione con gli apostoli (particolare), Cortona, Museo Diocesano

Commento al Vangelo della solennità dell’Ascensione del Signore

L’Ascensione del Signore in cielo che in alcuni luoghi si celebra nel giovedì della sesta settimana dopo Pasqua, esattamente 40 giorni dopo la Risurrezione, noi la celebriamo nella settima domenica dopo Pasqua per motivi pastorali, perché molti possano esistere alla messa dell’ascensione essendo il giovedì giorno lavorativo.
Nell’anno A si legge il racconto dell’Ascensione secondo il vangelo di Matteo. Ecco un mio commento.